sabato 22 settembre 2012

"Limit" un manga di Keiko Suenobu

Vabbè chi mi conosce sa che amo alla follia Keiko Suenobu, autrice che ha un certo seguito qui in Italia ma che spesso viene anche criticata per via delle sue storie, trovate da molte persone *troppo* esagerate per quanto riguarda il ritratto che la mangaka fa sul bullismo e i maltrattamenti, tema molto caro all'autrice.
Credo sia la classica fumettista che o si ama o si odia.

Oggi vorrei brevemente parlarvi di "Limit", la sua ultima fatica. Sono 6 volumi pubblicati dalla Planet Manga circa un anno fa, a cadenza prima bimestrale poi diventando mensili.
Quest'opera è stata etichettata come survival-horror ma mi para assai esagerata come definizione...Voglio dire sembra si faccia un paragone con "Resident Evil" o "Silent Hill" suvvia....

La protagonista è la graziosa Mizuki Konno, che a scuola è benvoluta da tutti anche perchè fa parte della cricca di  Ayumi, una studentessa/idolo tanto bella quanto arrogante. Insieme a loro ci sono anche Haru e un'altra ragazzetta di cui ho dimenticato il nome XD [chiedo venia, ma tanto il suo personaggio è ininfluente].

Un giorno si decide di andare a fare una piccola gita, ma sfortunatamente la corriera su cui si trova Konno e la sua classe va fuori strada e succede uno spaventoso incidente. *NON E' SPOILER POICHE' E' SCRITTO CHIARAMENTE IN TUTTE LE TRAME POSSIBILI E IMMAGINABILI* XD Quindi non prendetevela con me...;)

Konno sopravvive, ma scopre con orrore che Ayumi e l'altra amica dal nome non identificato sono morte, insieme a tantissimi altri loro compagni, inclusi l'insegnate e l'autista.

Uscita (non senza troppo fatica) dalla corriera, la ragazza scopre che Haru è viva, ma non è la sola. Sono rimaste illese anche altre 3 ragazze: Morishige, una studentessa vessata in continuazione e vittima di isolamento; Kamiya, una ragazza con gli occhiali che sembra vivere con distacco tutto quanto; e Usui una loro compagna di classe che è rimasta ferita ad una gamba.

La fame, lo spavento e chi  piu' ne ha piu' ne metta, influenzeranno sulla psiche dei personaggi, resi molto piu' nervosi e suscettibili. I ruoli si invertiranno. Morishige, che a scuola era quella che veniva snobbata prenda il comando della situazione e medita vendetta nei confronti di Konno e Haru, che facevano parte del gruppetto delle "snob".
La ragazza istigherà le altre due a litigare, in una continua lotta di nervi.
Intanto Kamiya prende in mano la situazione e cerca di fare da paciere, ma ci riuscirà?
E poi le ragazze saranno davvero le uniche sopravvissute?

Questo è l'incipit della storia, che in 6 numeri regala emozioni ma soprattutto colpi di scena.
C'è però un problema. Il finale non m'è piaciuto per niente. Non anticipo assolutamente nulla, ma speravo in un finale molto piu' realistico e crudo. Probabilmente avevo riposto troppa fiducia nell'autrice, che nel suo capolavoro "Life" aveva regalato un finale che mi era piaciuto assai.
Cio' ha influito moltissimo sul voto che ho dato alla storia, ma è comunque una cosa molto soggettiva. In vari forum ho letto infatti che l'epilogo è piaciuto. Forse io avevo semplicemente altre aspettative.

Un applauso all'edizione della Planet Manga. Perfetta, identica all'originale e a soli 5,90. Sovra copertina, una carta decente (finalmente!!!).

Sicuramente è un manga che consiglio già a chi ama la Suenobu, poi anche se si tratta di uno shoujo, lo consiglierei senza ombra di dubbio anche ad un pubblico maschile amante dei seinen o degli shounen.
Preparatevi ad una guerra psicologica ai limiti della pazzia.

Limit
Volumi pubblicati: 6 (serie conclusa)
Pubblicato in Italia dalla Planet Manga.

Storia: 7,5 (ovviamente sarebbe stato molto piu' alto il voto ma il finale non m'ha convinto).

Disegni: 8,5
Edizione Planet Manga: 10



Aggiungi didascalia

3 commenti:

  1. Personalmente adoro la Suenobu per opere come Life (io non l'ho trovato esagerato, anzi, parecchio ben fatto) e Vitamin (li ho recensiti entrambi da qualche parte). Limit parte benissimo ma si affloscia orrendamente su un finale zuccherosissimo. Un vero peccato perchè se la Suenobu (e il suo editor ricordo sempre) avesse rischiato un po' di più, mostrando magari anche dei ragazzi con un difficile rientro in società sarebbe stato molto più interessante.

    PS Premettendo che quando si scrive una recensione è impossibile non fare un minimo di spoiler (se no non sarebbe una recensione ma un commento alla cieca del genere "leggilo che è figo"), io me la sono cavata mettendo un bannerino nel blog (quello con la scimmietta) e segnalando in modo visibile eventuali grossi spoiler che scrivo (tipo il finale di Hikari).

    RispondiElimina
  2. Mmm...come posso trovare questo bannerino? sai che io sono negata in queste cose XD
    Mi sarebbe utile comunque, infatti quando faccio ste mini-recensioni cerco sempre di non fare spoilers e a volte faccio giri di frasi incredibili XD

    Concordo 100% con te, Limit parte benissimo ma appunto il finale O_O secondo me è colpa dell'editor comunque...La Suenobu infatti non si sarebbe fatta troppi problemi ad eliminare un happy ending...Ci rimasi molto male quando lo lessi...U_U vabbè sono comunque stata contenta di aver potuto leggere quest'opera in italiano. Quindi tanto di cappello alla Planet.

    RispondiElimina
  3. Il bannerino io me lo sono fatta ma ho anche aperto una pagina apposta (Progetto Spoiler Alert) con diversi bannerini, per chi fosse interessato. Altri blog ne hanno già presi ^^
    Se ti piacciono basta che copi il codice sotto all'immagine che preferisci, vai in Layout (nel pannello di Blogspot), clicchi su Nuovo Gadget (nel punto del layout in cui vuoi inserirlo), passi a HTML e incolli i codice. Salvando il gadget e aggiornando il layout comparirà ^^

    Spero di essere stata chiara ^^

    RispondiElimina