venerdì 14 marzo 2014

"Dead Friend's Love Letter" di Hina Sakurada

Dopo il disastroso "Una lama vestita di fiori" , all'epoca avevo provato a comprare questo "Dead Friend's Love Letter" perchè dalla trama era l'unico titolo che salvavo di quelli dell'autrice Hina Sakurada proposti da Planet Manga.
Acquisto non proprio inutile, ma che sicuramente avrei potuto risparmiarmi.

L'incipit è interessante: una ragazza si suicida, ma prima di farlo lascia su Twitter un messaggio scrivendo "Yukino è cattiva".
La suicida e Yukino erano migliore amiche, e dopo che la ragazza muore (e la scoperta del messaggio), la protagonista viene isolata dalle classe e accusati dalle compagne di scuola di essere un'assassina. Solo Tatewaki, l'ex ragazzo di Saho (la suicida), sembra difendere Yukino.

Il realtà Tatewaki è un ragazzo molto disturbato, che sembra trascinare con sè in una spirale d'odio e morte tutte le persone che incontra nel suo cammino (ad eccezione della protagonista, per fortuna).

Il volume presenta appunto "Dead Friend's Love Letter" quasi per metà e una storia che si riconduce al racconto principale, con questi gli stessi protagonisti (e la stessa scia di disgrazie).

Le altre due storie sono più brevi e il clima cambia, meno pesante ma non per questo piu' godibile anzi...Solite storie trite e ritrite che si ricollegano poi ad altri volumi dell'autrice che, non avendo letto, non ho potuto capire bene (ma da capire non c'era granchè in definitiva).

A differenza di "Una lama vestita di fiori", questo one-shot non l'ho venduto poichè l'incipit della storia iniziale era coinvolgente, rovinato soltanto dalla caratterizzazione di certi personaggi un po' troppo borderline.

I disegni di Hina Sakurada sono sicuramente molto affascinanti e invogliano all'acquisto, peccato che secondo me dovrebbe farsi aiutare con le sceneggiature.

L'edizione Planet Manga è quella 11,5x17,5 con sovra copertina a 6,50 Essendo un volume unico è un prezzo accettabile, anche per via dell'ottima qualità della carta e della traduzione molto accurata (così come l'adattamento in generale).

Consigliare questo titolo è difficile, davvero...Però se conoscete qualcuno che già ce l'ha e non volete spendere soldi, posso dirvi che è una lettura abbastanza discreta (le prima due storie soltanto).


"Dead Friend's Love Letter" (titolo originale: "Korosareru nara, Isso Sakura no Ki no Shitade")
Volumi pubblicati: 1 (volume unico)
Pubblicato in Italia dalla Planet Manga.


Storia: 6 (i primi due racconti) -   4 (i restanti due).

Disegni: 7,5
Edizione Planet Manga: 9




21 commenti:

  1. Quest'autrice ci ha fregato tutte con i suoi disegni.. io ho preso più o meno tutti i volumi unici usciti ma ho potuto leggere qualcosa solo dopo.. -_-
    Questo manga ancora non l'ho letto, appena ho tempo lo faccio così mi tolgo questo peso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto....vedi le copertine e sfogli il manga pensi "oh che bel tratto" poi però la storia =_= Seriamente meglio farsi aiutare da qualche sceneggiatrice!

      Elimina
  2. Non conosco, ma il plot e l'argomento mi sembrano interessanti, per i miei gusti ^^
    Mi sa che una sfogliatina gliela do :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda il plot è interessante specie per la prima storia. Purtroppo l'autrice tende ad esagerare con i suoi protagonisti troppo borderline.....Si salva il fatto che la protagonista è forse l'unica sana di mente xD

      Elimina
  3. Terribili tutti i suoi volumi unici. Si salva giusto qualche parte di una storia o due. Soldi buttati.
    Mi hanno detto che "Inferno blu", in uscita per PlaMa, è pure peggio dei volumi della Sakurada.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si..."Inferno Blu" lo avevo adocchiato per via delle copertine, molto carine (specie quella del volume 1 è davvero stupenda) peccato che poi ho capito il target e la tipologia di storia...bleah =_=

      Elimina
    2. "Inferno blu" l'ho letto ieri... magari sarà una questione di gusti, ma per me è davvero pessimo...davvero una delle peggiori cose che mi sia capitato di leggere

      Elimina
  4. Anch'io sono stata attratta dai disegni e poi delusa da "Una lama vestita di fiori"; come te, sono più clemente con "Dead Friend's Love Letter" forse proprio perché non riesco a fare a meno di confrontarlo con l'altro e alla fine si guadagna un "poteva andare peggio". E' proprio il caso tipico del non giudicare un libro dalla copertina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti si gioca un po' alla "meno peggio". Non mi pronuncio sugli altri due volumi perchè non li ho letti e non ho la minima intenzione di farlo ma penso siano ai livelli di "Una lama" se non peggiori xD

      Elimina
  5. I personaggi "borderline" sono difficili da gestire :/ o si resta sul misterioso o o si sviscerano per benino...
    A me in genere non dispiacciono, ma non so se questi volumi potrebbero fare al caso mio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No guarda, secondo me proprio non fanno al caso tuo...L'incipit è carino, ma l'autrice calca troppo su certi personaggi. Un peccato!

      Elimina
  6. Non so, ma questa autrice mi crea una specie di repulsione a pelle, ed infatti non ho preso nessuna sua opera. Certe tematiche -se trattate con superficialità- mi urtano terribilmente, quindi, da quel che leggo, ho fatto proprio bene ad evitare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai centrato il punto. Tematiche come il suicidio di una ragazza delle superiori solo perchè viene lasciata dal ragazzo, non possono essere affrontate come "ok oggi che è domenica preparo la pasta al forno"...Ma siamo pazzi =_= Lo spunto iniziale era carino ma con le sue manie di persecuzione, la Sakurada ha mandato tutto all'aria.

      Elimina
  7. io ricordo solo di aver sfogliato un attimo quella roba della lama fiorita blabla e l'ho mollata lì. i disegni sono sicuramente curatissimi, ma è uno stile che non mi dice proprio nulla. poi leggendo i commenti in rete... no, grazie, non fa per me! preferisco risparmiare soldi e spazio sugli scaffali!

    sai che per un attimo avevo scambiato la cover per quella di savage garden? ne sai qualcosa di questo titolo? mi ispirava tantissimo, ma non sono manco riuscita a capire se è uscito qualche numero o no >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto i primi due volumi di Savage Garden ( il terzo dovrebbe uscire tra non molto, ma si sa com'è che vanno queste cose...): per il momento siamo ancora in una fase molto " introduttiva"; se sviluppato bene, potrebbe rivelarsi
      Interessante, ma c'è anche il rischio che rimanga inconcludente..

      Elimina
    2. io in ogni caso vorrei attendere che finisca, sia per sapere se ne vale la pena, sia per essere certa di poter leggere il finale XD
      aspetto il tuo parere conclusivo allora ^^ grazie!

      Elimina
  8. Esatto il posto adatto alla Sakurada è solo uno: lo scaffale! xD
    Per fortuna "Una lama" l'ho venduto senza problemi, mi sento in colpa per chi l'ha comprato LOL

    Cla non ti posso aiutare per "Savage Garden" perchè non lo seguo. So di sicuro che i primi due volumi sono usciti ma è fermo da un bel po'. Se qualcuno che legge qui lo seguo, spero ti dia migliori informazioni rispetto a me ;)

    RispondiElimina
  9. Ecco, io su queste storie passo senza neanche pensarci infatti di questa autrice non ho preso nulla. E vedo, dai tuoi commenti, che ho fatto bene :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo^^ 6,50 risparmiati alla grande ;)

      Elimina
  10. Obiettivamente, i disegni dell'autrice sono splendidi, le copertine ancor di più. Per quel che riguarda le storie, deve piacere il genere perché le "eroine" di questi manga sono delle zoccolotte molle e psicopatiche, gli uomini quasi tutti dei maniaci decerebrati iperfighi che, se esistessero davvero, ci sarebbe da aver paura XD
    Comunque ho tenuto tutti i volumetti che ho acquistato, solo perché sono belli a vedersi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione! I disegni sono belli (però come hai notato non ho dato un voto altissimo perchè i maschi sono disegnati, a mio modesto avviso, in modo troppo efebico e le protagoniste mi sembrano molto simili tra loro).
      Come dici giustamente tu si tratta di un concentrato di personaggi con gravi patologie mentali, almeno per quei 2 volumi che ho letto io (ma sarà cosi anche per gli altri) xD

      Elimina