lunedì 7 aprile 2014

"PIL" un manga di Mari Yamazaki

Quando a Lucca la Rizzoli Lizard annunciò "PIL" di Mari Yamazaki, volume unico datato 2010 serializzato sulla rivista josei "Office YOU", quasi mi prendeva un colpo per la sopresa...non avrei mai immaginato infatti che questa casa editrice avesse interesse per il mio adorato genere josei...e invece....:)

La storia di "PIL" è abbastanza autobiografica ed è ambientata nei primi anni '80. La protagonista, Nanami, vive insieme al nonno (la madre è una cantata lirica che lavora in Italia) e passa il suo tempo ascoltando a tutto volume musica punk inglese, tra cui appunto i PIL (Public Limited Image).
Oppressa da una scuola di stampo cattolica troppo rigida (viene rimproverata poichè porta la frangetta troppo lunga) e sfinita dalle mani bucate del nonno, che spende tutto quanto in scommesse e altre cose del genere, la nostra Nanami comincia a trovare un lavoretto e a farsi strada nella vita, facendo le sue esperienze e conoscendo nuove persone.

La svolta avviene quando, dopo un ennesimo rimprovero da parte della suora/insegnante, decide di raparsi completamente la testa, in stile monaco buddista. Comincia così a frequentare un locale di musica punk, dove benchè minorenne, riesce a suscitare l'interesse dei frequentatori grazie ai suoi gusti in fatto di musica e registrando cassette da ascoltare.
Da qui cresce il suo sogno di trasferirsi definitivamente in Inghilterra, ma come la prenderà il nonno che ormai le fa da padre?

Mari Yamazaki, dopo il divertentissimo "Thermae Romae", seduce nuovamente i suoi lettori con una storia ricca di vicende personali e molto realistica. Tutti noi che siamo stati adolescenti sicuramente ci ritroviamo nei panni di Nanami, dove ribellione non significa per forza "andare sulla cattiva strada".
I disegni della Sensei sono molto vividi, con sfondi molto accurati ed un tratto molto deciso.
La caratterizzazione dei personaggi però è il suo punto di forte: ci ritroviamo di nuovo un personaggio anziano che è il motore della vicenda, un po' come era successo in "Thermae Romae" con il nonno di quella che diventerà la fidanzata di Lucio.

L'edizione Rizzoli Lizard è di quelle delle graphic novel d'impatto, prettamente per una distribuzione da fumetteria/libreria. Formato molto molto ampio (17x24) e prezzo conforme al tipo di prodotto, 16 € (ma su Amazon risparmiate un po').
La lettura è all'occidentale e c'è una piccola prefazione del mangaka Jiro Taniguchi. Recentemente hanno annunciato anche un'altra opera della Yamazaki, il bellissimo "Giacomo Foscari".

"PIL" è sicuramente una delle piu' belle letture del 2014, assolutamente consigliata a da divorare con gli occhi.

"PIL"
Volumi pubblicati: 1 (volume unico)
Pubblicato in Italia dalla Rizzoli Lizard.

Storia: 9
Disegni: 9
Edizione Rizzoli Lizard: 8





14 commenti:

  1. Non vedo l'ora di poterlo divorare anche iooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ti piacerà tantissimo, te lo consiglio ;)

      Elimina
  2. Non leggo la recensione perché lo prendo sicuramente. Speravo ci fosse in fumetteria già sabato ma non era ancora arrivato ç__ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di leggere una tua recensione quanto prima ;) Ti piacerà molto e adorerai il nonno di Nanami :p

      Elimina
  3. Preso! Anche se in formato digitale...
    Nella mia fumetteria, graphic novels un po' più corpose (e costose) di solito non si trovano, e dato che ero molto curiosa di leggere finalmente qualcosa della Yamazaki, mi sono lasciata andare all'acquisto compulsivo dell'ebook kindle XD!
    La storia mi è piaciuta molto, e un po' mi dispiace che sia solo una one-shot: sarebbe stato carino sapere cosa ne è stato di Nanami e del nonnino...
    A questo punto, non mi resta che cercare di recuperare Thermae Romae!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che anche io ho pensato che un secondo volume ci sarebbe stato bene? Anche per vedere se Nanami si fidanzava ;) però alla fine se ci pensi va bene anche come volume unico, il problema è che quando un titolo piace moltissimo sarebbe bello poter leggere altri volumi (specie appunto se si tratta di un one-shot). Hai fatto bene a prenderlo in e-book visto che non l'hai trovato! Invece con "Thermae Romae" non dovresti aver problemi ;)

      Elimina
  4. Ordinato, ma non ancora arrivato in fumetteria...
    Ammetto che quando ho saputo che le tavole erano ribaltate mi sono un po' cascati per terra i pollici...
    Francamente non capisco la scelta: altri manga pubblicati da Rizzoli Lizard mantengono la lettura come nell'originale, come mai questa volta no?
    Mah... misteri dell'editoria...
    Comunque, visto che i Public Image Ltd. sono state una delle mie band preferite di sempre, non posso che essere molto interessato al manga XD (So bene che il titolo è un pretesto, ma mi fa piacere lo stesso ^___^ )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che io non sapevo chi fossero i PIL? ahahahah Beh dai, guarda il lato positivo...grazie a questo manga li ho scoperti ;)
      Allora, mi hanno detto che hanno acquistato i materiali dalla Casterman, ossia dalla casa ed. francese che ha pubblicato PIL qualche tempo fa. E siccome la Casterman l'aveva pubblicato all'occidentale, ovviamente l'hanno dovuto fare anche loro.

      Comunque spero arrivi presto, sicuramente ti piacerà molto :3

      Elimina
  5. Un volume delizioso, ed il pensiero che ne arriveranno altri della Yamazaki mi rende felicissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero vero...poi "Giacomo Foscari" a livello di trama mi prende un casino, peccato che la pubblicazione in Giappone è praticamente ferma.

      Elimina
  6. L'hai già preso, che invidia çAç *allunga manine*
    Di sicuro lo recupererò appena mi è possibile perchè ho adorato Thermae Romae!
    Il tuo commento poi non fa che mettermi ancora più curiosità *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti piacerà molto, è divertente e originale ;)

      Elimina
  7. Io non vedo l'ora che la mia copia arrivi in fumetteria, mi piace moltissimo lo stile della Yamazaki e sono contento che anche editori come la Rizzoli puntino su autori e titoli simili, sicuramente potrebbero portare altri volumi interessanti *_*
    Personalmente spero vivamente che in futuro arrivi da noi anche l'ultimo lavoro della sensei su Steve Jobs, in patria è già uscito un volume e io non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io!!! Però spero davvero che questa donna si rimetta a lavorare presto, perchè ormai sia "Giacomo Foscari" che "Steve Jobs" le ha lasciate un po' da parte :(

      Elimina