lunedì 12 maggio 2014

Fumetti e Manga (Dalla A alla Z)


Prendo in prestito questo meme di Yue che a sua volta l'ha trovato da qualche parte ;) Enjoy it!

#A- Autore con la A maiuscola (ovvero quello di cui hai letto più opere)
Sicuramente Moto Hagio. Secondo me lei è un'autrice con la "A" maiuscola, poichè è stata tra le prime a portare innovamento nel genere shoujo. Nei primi anni '70 introdusse per la prima volta elementi shounen-ai, per poi passare allo sci-fi fino a creare josei di spesso impatto psicologico. Se Tezuka è considerato il Dio dei manga,per me lei è la Dea e non esagero nel dirlo. Purtroppo non è di lei che ho letto piu' opere in assoluto, ma ora che ho la possibilità di leggerle in scans, lo farò sicuramente e mi metterò in pari :)

Ne approfitto per un *piccolo sfogo*....Dunque lo sanno anche i piccioni sopra il mio balcone che i manga classici (o vintage, chiamateli come volete..) non vendono molto. Ok, è comprensibile (fino ad un certo punto...) però vedere case editrici che portano tantissime opere di Tezuka (OK mi sta bene) di Go Nagai (........) e di Leiji Matsumoto ma poi di autrici donne ne porta una ogni morte di Papa, e no questo no....Non pensavo che la misoginia ci fosse anche nel mondo dell'editoria manga, ma qualche editore mi sa che lo è sotto sotto....Sennò sta cosa proprio non me la spiego. Voglio dire la Hagio non è la prima arrivata eh.......

#B – Bevo responsabilmente mentre leggo…
Quando leggo, leggo e basta.E' più forte di me. [copiato da Yue xD]. Idem per me, è così. Non bevo nulla, mi discosto dal cellulare e dai pensieri in testa (quando è possibile). 

#C – Confesso di aver letto…
Tutti noi lettrici e lettori abbiamo fatto i "nostri sbagli" ma è piu' che comprensibile....Leggo manga da quando avevo 12-13 anni e all'epoca c'era davvero poco! Quindo ho letto autori e autrici che al giorno d'oggi snobberei senza pensarci due volte.

#D – Devo smettere di...
Avere pregiudizi su un certo genere di manga, è piu' forte di me...Quando a qualche conferenza una casa editrice a caso annuncia il solito shoujo scolastico trito e ritrito, mi irrito e salto subito la riga per leggere l'annuncio successivo. Poi magari è pure un titolo carino, ma dopo averne letti milioni nella mia vita di lettrice mi è venuta  la nausea e preferisco dedicarmi ad altri generi.

#E – eComics o cartaceo?
Fino a prima di Pasqua avrei risposto senza esitazione "cartaceo, 100%" invece da quando ho il tablet la situazione è diventato un 50/50. Col tablet posso leggermi scans di manga che mi sognavo la notte, titoli addirittura della mia rubrica "Wish I Could Read..." o dei titoli suggeriti da Yue. Per ora le traduzioni mi sembrano decenti e non inventate di sana pianta (il mio terrore era appunto questo!). Tra l'altro mi sono accorta che il mio inglese non era neanche così pessimo, tanto che mi sono decisa ad ACQUISTARE dei titoli usciti per il mercato americano. Se qualche casa editrice italiana vuole pubblicare titoli DECENTI in formato eComics sarò la prima persona ad acquistarli.

#F – Fangirl impenitente di…
Aahahah di Megumi Mizusawa! Io adoro questa donna, lo sanno tutti! Pur essendo un'incallita disegnatrice di shoujo manga da piu' di 30 anni, di lei ho letto con piacere anche titoli come "Kira Kira 100%" che probabilmente se lo avesse disegnato un'altra mangaka non l'avrei neanche preso in considerazione. Nella sua lunghissima carriera questa donna ha anche parlato di sport (danza classica in "Toe Shoes" e il kendo in "Ponytail Hakusho). Udite udite, ha anche affrontato la gravidanza con la protagonista di "Kamisama no Orgel". Insomma, se la Planet continuerà a pubblicare suoi titoli, sarò felicissima di contribuire alla spesa.

#G – Genere preferito e genere che di solito non leggo
Il mio genere preferito è lo shoujo classico, specialmente degli anni '70 e '80. Adoro queste opere per svariati motivi: la tragicità immane di certi titoli anni '70, i vestiti tutti frizzi e lazzi delle protagoniste (e le relative acconciature). Per non parlare della moda "paninara" di quelle degli anni '80, con maglioni e fuseaux.....Insomma una gioia per gli occhi. Ovviamente anche le storie sono molto dettagliate (beh non tutte ovviamente). Anche quelle più comiche le trovo di un'ingenuità molto piacevole e tenera, cosa che proprio non riesco a trovare con gli shoujo attuali.  Non leggo a prescindere shounen manga infiniti che però riscuotono puntualmente successo ("Naruto" ad esempio) oppure quei manga troppo violenti/contorti e anche il genere sci-fi non è tra i miei preferiti, ma ovviamente bisogna valutare ogni titolo. Sto alla larga dagli hentai e da qualche titolo "BL" (genere che mi piace, ma con le dovute eccezioni).

#H – Ho atteso a lungo per… 
...ehm per moltiiiii titoli di quelle simpatiche case editrici che pubblicano e poi mettono in ghiacciaia. In ogni caso ora come ora mi viene in mente il n. 2 di "Gisele Alain" pubblicato se non erro a 2 anni di distanza dal primo volume....Ora (sempre parlando di GP...) sono in trepidante attesa per "Tokyo Alice" n.6 (hanno detto Giugno, sperem..).

#I – In lettura al momento…
Tante scans xD però ieri ho iniziato "Lo squalificato" 2 (molto bello) di Furuya ed è mia intenzione leggere "Ooku" 10 e "Gisele Alain" 2 a breve.

#L – Luogo preferito per leggere i fumetti…
Se leggo di pomeriggio, sul letto. La sera invece seduta sul divano.

#M – Miglior prequel di sempre…
Non mi viene in mente nulla ora come ora, scusatemi!

#N – Non vorrei mai leggere…
Shoujo Smut! Mai e poi mai. A sto punto mi leggo "Le mie palle" della Magic Press" >_<

#O – Once More (un fumetto che hai riletto tantissime volte, ma che rileggeresti ancora) 
Sicuramente "Questo non è il mio corpo" di Moyoco Anno, penso sia un vero gioiello e lo rileggo almeno una volta l'anno.

#P – Perla nascosta (un fumetto che non ti aspettavi fosse così bello)
"Rainbow". Ammetto che è troppo eccessivo, però quando lo leggo i miei occhi si drogano e voglio assolutamente scoprire come va avanti. I disegni poi sono davvero bellissimi. Poi ci sono diversi titoli di cui sono appena usciti 2 numeri quindi è troppo presto per definirli "perle".

#Q – Questioni irrisolte (un fumetto che non sono mai riuscito a finire)
Mi vengono i mente tutti quei titoli che la testata "Amici" offriva al pubblico nei primi anni 2000, quando c'era il boom degli smut. Comprai tutto, da "Strofe d'amore" a quell'altro dei due fratelli ma ovviamente non sono andata al di là del terzo volume.

#R – Rimpianti fumettistici (serie interrotte o fumetti perduti che non potrò mai finire di leggere)
Con il tablet ormai non mi lamento piu' di nulla. Se è interrotta qualche serie in Italia, guardo se riesco a trovare le scans o ancora meglio le edizioni americane. Farò così con la serie "Finder" e "Kusatta" che tanto la Ronin non finirà mai e comprero' le rispettive edizioni americane, che per fortuna si trovano su Amazon. Per altri titoli di difficile reperibilità (tipo "New York New York o "Banana Fish") aspetterò qualche asta d'occasione o semplicemente di trovarli senza che debba vendermi un organo.

#S – Serie iniziate e mai finite
Leggere la lettera #Q

#T – Tre dei tuoi antagonisti preferiti
Jeanne di "Le Rose di Versailles", Kaolinite in "Sailor Moon" e Hikaru Hibino in "Hime chan no ribbon".

#U – Un appuntamento con (personaggio dei fumetti)
Se esistesse davvero e fosse eterosessuale, non ci penserei due volte ad uscire con Asami della serie "Finder".

#V – Vorrei non aver mai letto…
Mah, finche mi pento di qualche serie che poi riesco a rivendere subito, non mi lamento!. Il difficile è quando compri quelle serie che non ti fila nessuno xD

#Z – Zanna Avvelenata (quel finale che proprio non ho mandato giù)
Non mi è piaciuto il finale di "Limit". E' il classico esempio di come rovinare un ottimo manga col finale, quando si vuole per forza mettere un happy ending che non era assolutamente necessario (anzi era da evitare). 


Ce l'ho fatta! Se il meme vi è piaciuto, fatelo anche voi!

7 commenti:

  1. Il meme è molto simpatico, perché permette di conoscere meglio i gusti di chi scrive. Appena ho tempo preparo anche il mio ^_^

    RispondiElimina
  2. "quell'altro dei due fratelli".. tanto era l'amore per il manga che nemmeno il titolo resta impresso.. ahahaha!
    Mi pare che sia "Splendid Lovestory".. xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muahahahhaa xD si dovrebbe essere "Splendid Lovestory" e lasciami dire che già il titolo era tutto un programma xD

      Elimina
    2. Anche io lo avevo preso ma poi l'ho liquidato assieme a strofe d'amore e tante altre cose.. se riuscissi a essere leggermente più veloce nella lettura, avrei tante altre cose che immagino siano da dare via.. ^^

      Elimina
  3. Sappiate che sia tu che Yue con questo meme mi state salvando ahah XD
    Proprio in questi giorni, dato che non ho molto tempo da dedicare alla lettura (e quindi non posso aggiornare il blog con nuove recensioni...a meno che non le faccia sui miei libri di testo ._.), cercavo un meme da proporre! *_*
    Lo faccio sicuramente! Mi divertono troppo questi giochini!

    Alla "moda paninara" sono scoppiata a ridere X'''D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah si la moda anni '80! Me la sono goduta in tanti film anni 80, con maglioni extralarge, capelli cotonatissimi, fasce per capelli, fuseaux, jeans e tante cose xD Per non parlare del make up. Io vorrei tanto aver vissuto l'adolescenza negli anni 80, te lo giuro! Invece l'ho vissuta a metà degli anni 90 piu' o meno, proprio come Rae ;) (anzi un paio di anni piu' tardi ma di poco).
      Insomma gli anni 80 per quanto concerne gli abiti è stata l'apoteosi del trash :3

      Elimina