sabato 11 aprile 2015

Pagelle: "Blue" di Kiriko Nananan e "Bathroom Guuwa" di Mari Okazaki

Titolo: "Blue"
Autore: Kiriko Nananan

Volumi: 1 (volume unico)
Genere: Josei.
Editore: Inedito.


Trama: Kayako fa amicizia con Masami, una ragazza taciturna e solitaria. Le due cominciano a passare del tempo insieme, ma ad un certo punto Kayako realizza che quello che sente per Masami non è solo amicizia ma un sentimento d'amore.
Quest'ultima però ha una vita travagliata: un aborto alle spalle e una relazione con l'uomo che l'ha messa incinta. 
Riusciranno le due a vivere la loro storia, nonostante i problemi di Masami e il fatto che Kayako dovrà partire per Tokyo causa università?

Consigliato? Si. Non è un capolavoro, sia chiaro, ma ha quella bellezza "acerba" che hanno i primissimi lavori dei mangaka (in questo caso, "Blue" è datato 1995 ed è appunto uno dei primi lavori della Nananan).
I personaggi maschili sono praticamente assenti, per dar spazio ad un universo femminile, e probabilmente si poteva trovare il tempo per approfondire altri due personaggi che ruotano intorno alle protagoniste. Nel complesso è una lettura veloce e godibile. Veloce non perchè sia breve, ma per il modo di narrare dell'autrice, poco avvezza a dialoghi lunghi. La Nananan ama soffermarsi sui primi piani, con poche vignette per pagina.
L'unico neo forse è il tratto poco articolato della mangaka...inizialmente facevo quasi fatica a distinguere Kayako da Masami, poi una delle due si taglia i capelli e le cose mi sono diventate piu' semplici XD

Storia: 7
Disegni: 6,5



Titolo: "Bathroom Guuwa"
Autore: Mari Okazaki
Volumi: 1 (volume unico)
Genere: Josei.

Editore: Inedito.


Trama: "Bathroom Guuwa" consta di quattro storie diverse tra loro. Le prime tre sono ben articolate grazie anche ad un numero di pagine appropriato, mentre la quarta è abbastanza tralasciabile (non perchè sia brutta ma semplicemente l'autrice non aveva a disposizione abbastanza spazio e s'è dovuta arrangiare, almeno mi piace pensarla così).
Nella prima storia, 3 donne diverse per età e aspetto fisico si ritrovano davanti alla casa del loro ex, dove momentaneamente vive da sola la sorella liceale di lui.
Le 3 iniziano ad andare indietro nel tempo raccontando, un po' a loro stesse e un po' alla ragazzina, il primo incontro avuto con il ragazzo in questione.
Nel secondo racconto, una ragazza viene scaricata da un tipo. Improvvisamente si materializza a lei sotto forma di pinguino, e la tizia comincia ad attrezzarsi per non farlo morire: acqua salata nella vasca da bagno e pesce a volontà. Lei comincia anche a parlargli, sfoggiando un nuovo taglio di capelli (proprio come quello della ragazza per cui è stata lasciata) e vestendosi con vestiti e accessori regalati in precedenza da lui...ma davvero lui è diventato un pinguino?
Il terzo racconto, il piu' bello e commovente, parla di una coppia in procinto di litigare quando viene rimproverata da una ragazza/spirito che li ammonisce di restare insieme.
Scombussolati, i due tornano a casa e si ritrovano lo spirito, e ci fanno pure amicizia. Escono insieme, fanno shopping....La ragazza della coppia incredibilmente non sente neanche un minimo di gelosia per questo bellissimo spirito, che spesso sta con il suo ragazzo.
Un giorno pero' lo spirito vola via....ma non proseguo per non rovinarmi il finale^^
Come dicevo all'inizio, la quarta storia è quella riuscita meno....Una ragazza delle superiori viene presa in ostaggio da un tizio vestito da Clown, anzi "Pierrot" come lo chiama lei.
La ragazza e Pierrot cominciano a parlare, e lei confessa di non essere mai stata in un circo ma di aver visto solo spettacoli in TV.
Il Pierrot sembra rilassarsi, ma l'arrivo della polizia incombe...

Consigliato? Sì, a me è piaciuto molto. Le storie non sono mai banali (eccezione per l'ultima) e ho trovato molto carino l'elemento pseudo fantasy inserito in due storie. I disegni, sebbene sia una delle prime opere della Okazaki, sono davvero molto belli ed espressivi.

Storia: 8 (la somma di tutti i racconti)
Disegni: 9.


8 commenti:

  1. Come sempre segnalazioni interessanti ^_^. Prima o poi devo recuperare Kiriko Nananan...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Hana <3 Secondo me la Nananan ti piacerà molto mi ricorda parecchio la mangaka di "Love so life", "Indigo Blue" ecc (la Ebine mi sembra ora il nome non lo ricordo) sia per tematiche che per stile di disegno.
      In Francia manco a dirlo sono stati pubblicati un po' di volumi unici, noi ci arrangiamo con quel che si trova in rete ç_ç

      Elimina
  2. Che bello che sei tornata!!! :-)
    Due volumi che mi sembrano molto interessanti: il primo per la tematica, il secondo per le storie.
    A proposito di Bathroom Guuwa: mentre leggevo le trame dei racconti mi sono venuti in mente certi racconti brevi di Rumiko Takahashi... è solo una sensazione, probabilmente causata dal pinguino! :-D
    Leggere le tue manga-pagelle è uno stimolo grande, un modo per riappacificarmi con il mio recente aver trascurato troppo i manga... ma sto già rimendiando! ;-)
    Grazie Caroline! *volano ghirlande di cuoriciottini* :)
    Un carissimo saluto.
    Orlando

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Orly per avermi supportata (e sopportata LOL).
      Ah vero il pinguino di quel racconto della Takahashi XD La differenza però sta che la Okazaki crea storie piu' drammatiche però l'elemento d'affinità c'era.
      Spero ti tornerà la voglia di leggere manga, ti capisco bene ogni tanto capita pure a me ma poi magicamente torna^^ Quindi tienimi sempre aggiornate con le tue letture :3 E un kiss a tutta la tua family che stalkero sempre su Instagram XD

      Elimina
  3. Innanzitutto bentornata :D
    Speriamo che li pubblichino in Italia, prima o poi! Mi ispira particolarmente la storia del pinguino ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie^^
      guarda la storia del pinguino sembra comica in realtà [SPOILER] nella mente ormai depressa della protagonista che è stata lasciata, raffigura l'uomo come il pinguino e lo tiene praticamente prigioniero nel bagno di casa sua...[FINE SPOILER]
      Sono tutti e 4 racconti abbastanza sentimentali (nel senso buono del termini) tendenti al triste/nostalgico.

      PS: come sta Biancaneve?^^

      Elimina
  4. Bentornataaa! :D
    Il primo manga sembra abbastanza tradizionale, mentre il secondo mi incuriosisce proprio per questo elemento fantasy e bizzarro. Quella del pinguino è molto...WTF?! XD Come sempre, segnalazioni interessanti *3*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Glassie :*
      Per quella del Pinguino c'è la spiegazione sotto il commento di Acalia, sotto lo Spoiler però ;) quindi a tuo rischio se vuoi leggerti il manga hhiih
      Per il resto si, pure io amo la connessione realtà/fantasy specie quando la linea è abbastanza sottile tra le due ;)

      Elimina