mercoledì 9 settembre 2015

Manga Pagelle: "5 CM Al Secondo" di Makoto Shinkai & "HOPE" di Keiko Suenobu

Titolo: "5 CM Al Secondo"
Autore: Yukiko Seike (disegni) & Makoto Shinkai(sceneggiatura)
Volumi: 2 (serie conclusa)
Genere: Seinen.

Editore: Star Comics.

Trama: è la storia/non storia tra Tono e Akari....Da bambini ad adulti. Il tempo passa, ma mentre Akari sembra essersi fatta una ragione e scordata del suo primo vero amore, per Tono il discorso è diverso. Non riesce ad innamorarsi e diventa emotivamente scostante.
Si fa poi la conoscenza di due ragazze, Kanae e Risa.
Kanae fa la conoscenza di Tono quando lui, ai tempi delle superiori, si trasferisce nell'isola di Kagoshima, nell'estremo sud del Giappone.
Risa invece è una ex fidanzata, nel capitolo dedicato al "presente".
Tramite queste due ragazze (e i salti temporali), si capiranno diverse cose su Tono e il suo rapporto con l'altro sesso.

Consigliato? Sì, la storia è molto bella (e nostalgica...in particolare il volume 1). C'è pero' una cosa che non mi è andata a genio: con la scusa che Akari s'è lasciata tutto alle spalle, su di lei nel secondo volume si dice poco o nulla. Forse è anche giusto cosi, visto che la storia è incentrata sui ricordi che Tono ha per Akari...ma probabilmente qualcosina in piu' potevano rifilarcela...Soprattutto mi sarebbe piaciuto vedere Akari alle superiori, cosa che totalmente viene omessa.
Discorso diverso per Tono, di cui si segue passo dopo passo l'evoluzione, sia fisica che psicologica.

I disegni di Yukiko Seike sono molto gradevoli, e l'edizione Star Comics ha un'ottimo rapporto qualità/prezzo (considerando che nel primo volume ci sono 2 paginette a colori se non ricordo male...e che nel secondo volume le pagine sono un po' piu' superiori rispetto alla norma).

Consigliato a chi ama le storie dolce/amare, gli slice of life brevi e le storie d'amore.

Storia: 8
Disegni: 8,5
Edizione Star Comics: 8,5.


Titolo: "HOPE"

Autore: Keiko Suenobu
Volumi: 6 (serie conclusa)
Genere: Shoujo

Casa Editrice: Inedito.


Trama: Hikari è una ragazza di 19 anni che sogna di diventare mangaka. Disegna manga fin da quando era bambina (esperienza reale dell'autrice) e dopo aver litigato con la madre, partecipa ad un concorso indetto da una rivista di shoujo manga e spiazza la commissione.
Del suo lavoro (in cui praticamente si vede bene lo stile della Suenobu, ovvero tratto deciso e tematiche scottanti) rimane particolarmente impressa Asagiri, una mangaka molto popolare che presto diventerà un appoggio per Hikari. 
Perchè Hikari avrà bisogno davvero di molto appoggio. Scampa infatti ad una violenza sessuale orchestrata da Karen, sua coetanea e rivale, nonchè ladra di manoscritti.
Fraintende il comportamento di Yu, suo amico d'infanzia, e riceve una grossa delusione d'amore.
Per fortuna c'è il suo editor, il bel Hojo, che le sta sempre accanto...

Consigliato? NO. Sono rimasta molto delusa da questo lavoro della Suenobu, che come autrice stimo molto (e quindi avevo aspettative molto elevate). Sei volumi non sono pochi, e quindi aveva tutto il tempo di occuparsi meglio dei personaggi di contorno. Apparte la protagonista, Hikari e la sua amica/mentore Asagiri (il cui rapporto ricorda vagamente quello di Ayumu & Miki in "Life"), gli altri personaggi sono davvero molto approssimativi e "usati" solo per far progredire Hikari con i suoi manga...
Mi spiego meglio: quando l'editor dice a Hikari che nel suo manoscritto  manca qualcosa (ovvero l'amore e la prima delusione d'amore), la Suenobu fa tornare in scena Yu (che si era visto parecchio in un flashback del primo volume) e crea una situazione molto carina tra i due....per un fraintendimento di Hikari, che vede una ragazza entrare nella sua stanza, si crea una situazione di delusione e tristezza, che poi Hikari riverserà nelle sue bozze. Dopo questo fatto il caro Yu lo salutiamo e non lo vedremo piu'....Stessa cosa per la cattiva della situazione, Karen. E' di una cattiveria cosi' gratuita e gretta da risultare comica, da ricordare le antagoniste spietatissime degli shoujo degli anni 70.
Se Manami in "Life" aveva la "scusante" di avere un disturbo della personalità, e le ragazze di "Limit" diventano cattive e spietate a causa della grave situazione in cui si trovavano, Karen non ha davvero scusanti, solo tanto odio gratuito ed esagerato. Tra l'altro, la traduttrice delle scans, spiega che molto probabilmente Hikari la violenza l'ha subita davvero. E' infatti impensabile che [SPOILER] Hojo arrivi in tempo per salvarla, tra l'altro contro 2 ragazzi. Viene anche analizzato il fatto che dopo la presunta violenza, Hikari scrive un manga in cui alla protagonista uccidono il cagnolino, che verrà chiamata Hana. La traduttrice spiega che Hana è anche un modo per indicare l'organo sessuale femminile, un po' come noi usiamo per "patatina". Per cui in parte è probabile che Hikari la violenza l'ha subita per davvero. [FINE SPOILER].

In ogni caso l'unico personaggio caratterizzato a dovere è Hikari, per il resto assistiamo ad una serie di eventi messi' li' solo per farle superare delle prove.

I disegni della Suenobu sono davvero migliorati (anche se già in "Limit" erano molto belli). Si distingue dalle colleghe di "rivista shoujo" per il suo tratto molto personale e le sue espressioni quasi "al limite".

L'idea iniziale era carina, ma purtroppo l'autrice non ha saputo gestire i troppi personaggi che ha messo nel "calderone". Spero che nel suo prossimo manga non farà un altro simile errore.

Storia: 5
Disegni: 8,5.


11 commenti:

  1. Anche a me piace la Suenobu.. infatti, se mai arriva in Italia questa opera, non credo che potrò trattenermi dal prenderla (anche se poi ci resterò male).. :s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la comprerei giusto per supportare l'autrice e basta....Ma non credo proprio la porteranno XD

      Elimina
  2. della Suenobu non ho mai provato nulla perché mi sembra troppo estrema per i miei gusti, ma se dovessi cominciare so che posso scartare Hope :P detesto i personaggi come Karen!
    per il primo manga invece, essendo due volumi, si potrebbe fare :) tu consiglieresti di più il film o il manga?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha esatto HOPE è proprio da scartare. Il problema è che (per una che non conosce la Suenobu), "Life" è troppo lungo e introvabile (sono 20 volumi, anzi un po' di piu' perchè all inizio veniva pubblicato a "sottiletta" ed è esaurito...quindi si trova solo in blocco).
      Mentre "Limit" è carino, peccato per il finale che rovina tutta l'atmosfera =_=
      Magari potresti provare il volume unico "Vitamin".
      Pero' sai dipende anche da cosa intendi per "estrema", magari ognuno di noi ha un certo limite XD

      PS: non posso aiutarti purtroppo perchè il film non l'ho visto, ho letto direttamente il manga.

      Elimina
    2. Ricordo che di Limit non ti era piaciuto affatto il finale. Vitamin l'ho presente e ho capito più o meno il genere...se trovo il coraggio di provarlo ti faccio sapere :)

      Elimina
  3. Felice per il buon voto a "5 cm al secondo" (che ho comprato ma che devo ancora leggere). Per quanto riguarda la Suenobu, di lei ho letto Vitamin, Limit e una decina di volumi di Life, e l'amore proprio non è sbocciato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora HOPE te l'affosserà definitivamente XD

      Si è un buon manga "5 CM al secondo" :)

      Elimina
  4. Peccato per Hope :( le cover mi avevano sempre attratta ma se me lo stronchi tu che la Suenobu la adori...
    Vitamin lo vorrei tanto leggere, ma non lo trovo ;_:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. posso immaginare che non lo trovi, maledetta Planet che non ristampa MAI.
      Eh si, purtroppo la triste realtà è che la Suenobu ha sfornato un manga non all'altezza.

      Elimina
  5. A me invece come tematica interesserebbe di più "Hope" e molto meno "5 cm al secondo" :)
    Forse non leggerò nessuno dei due, ma sappi che mi fa sempre tantissimo, tantissimo piacere leggere le tue pagelle! xoxoxo
    Riesci a descrivere così bene le situazioni e le atmosfere che mi sembra un pochino di averli letti anch'io quei manga :)
    E sappi che anche quando non commento, ti leggo sempre semprissimo!
    A presto e grazie!
    Orlando

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Shao Orly :3

      spero ti sia passata la momentanea avversione per i manga , cosi' potro' nuovamente leggere qualche manga recensione :3

      "HOPE" come idea era carina, ma i personaggi sono stati caratterizzati molto male dall'autrice...e non è da lei!

      Grazie ti leggo sempre anche io :3 se non commento è solo perchè parli di cose che non sono il mio genere, e commentare con tipo "oh non so che scrivere perchè non mi attira" ogni volta, non mi pare il caso XD

      Kiss kiss :3

      Elimina