giovedì 14 aprile 2016

Manga Pagelle: "Fushigi na ito" di Yuki Ando + "HoukagoxPonytail" di Teko Tanaka

Premessa: ma come, Caroline che legge shoujo e gli piacciono pure? Ebbene sì, capita! Anzi non voglio passare per quella *snob* che non legge shoujo ma che si butta solo su seinen e josei, è solo che di shoujo manga ne ho letti tantissimi quando ero una ragazzina, e in Italia pubblicavano solo quelli. Per cui poi sono stata "satura" del genere e ho preferito leggere un altro tipo di storie. Tutto qui.
Questa volta ho trovato due shoujo che mi sono piaciuti molto e che vi consiglio, tra l'altro il primo di cui vi parlo è di un'autrice da tenere d'occhio poichè molto brava e sensibile e con un disegno molto accattivante e curato.

"Fushigi na Ito" di Yuki Ando, questo il nome dell'autrice di cui ho parlato sopra, è un volume unico con diverse storie brevi.
Nella prima storia intitolata "Mysterious person", una ragazza di nome Ruka prova dei sentimenti per il suo insegnante, Tokio...Un giorno si presenta a scuola un ragazzo coetaneo di Ruka, che anche lui si chiama Tokio e pure lui ha misteriosamente una cicatrice nel palmo della mano, proprio come il professore...cosa significa tutto cio'?

La storia seguente, "A small love story", Hashi è un ragazzo che fa parte del club di letteratura e viene a conoscenza che un altro membro del club, Madoka, è la nipote della sua autrice preferita, ormai passata a miglior vita. I due scopriranno qualcosa di piu' sulla nonna di Madoka, e forse nascerà anche un legame....


Il terzo racconto si intitola "Chloe the devil" , ed è forse il piu' simpatico. Chloe è convinta di essere una demone, perchè se qualcuno la fa infuriare, state certi che qualcosa di brutto gli accadrà! Un giorno Kikuchi la difende da un gruppo di ragazze, ma Chloe ha paura di far passare dei guai anche a questo ragazzo...come andrà a finire?

Si prosegue con "Alice in Wonderland", dove dopo che la madre della protagonista, Ruu, si suicida, a scuola non si fa che parlar d'altro...Solo il ragazzo di Ruu, Mitsu, si comporta come se non fosse accaduto nulla ma lui non riesce piu' a toccarla. La ragazza piano piano avrà la sensazione di sparire...

La quinta storia, "Sugar Coat" è quella che mi è piaciuta di meno, con protagonista una ragazza innamorata di suo cugino che casualmente insegna anche nella sua scuola. Il ragazzo pero'  è prossimo alle nozze ma la protagonista non sembra demordere...cosa comporterà tutto questo?

L'ultimo racconto, intitolato "The Star and the Heart", parla di due gemelle identiche. Per distinguersi, una porta orecchini a forma di cuore e l'altra a forma di stella. Quando una delle due si fidanza, l'altra entra in crisi profonda...

Come dicevo prima, Yuki Ando è un'autrice molto promettente. Un suo shoujo manga tutt'ora in corso, che mi ispira molto, è stato nominato per il "Taisho Manga Award" 2016.  Si tratta di questo titolo.
Un altro suo volume unico molto bello, dove in Giappone ha avuto molto successo, si è imposto tra i migliori one shot di  quell'anno. 


Storia: 8 (la somma di tutti i racconti)
Disegni: 9


Ora parliamo di "HoukagoxPonytail", titolo che forse molti di voi conoscono perchè era stato annunciato da Flashbook ma purtroppo non è più stato pubblicato, visto che la casa editrice bolognose ha interrotto i suoi rapporti con Shueisha (o forse è il contario?)...in ogni caso si tratta di un one shot molto carino e gradevole.
Natsuki è una liceale che piu' che pensare ai ragazzi, spende i suoi soldi in riviste di shoujo manga. Un giorno si imbatte in uomo che dal look sembrerebbe un barbone. Dopo avergli fatto del male (LOL), la ragazza accetta di posare per lui visto che è un autore di manga e gli servirebbe un aiuto. Kiritani, questo è il nome dell'uomo, a primo impatto sembra un tipo poco raccomandabile ma in realtà  è un mangaka di successo.
Quando la ragazza scopre che Kiritani è in realtà il suo autore di shoujo manga preferito (che ovviamente usa uno pseudonimo), le cose si faranno piu' complicate anche perchè una volta tagliata la barba e con un decente taglio di capelli....il ragazzo non è poi così male come sembra.

Questo volume unico è molto frizzante e genuino. Si legge molto velocemente e non presenta situazioni "clichè" viste e riviste in altri shoujo.
Il tratto della giovane autrice Teko Tanaka è assolutamente delizioso, con visi espressivi, corpi proporzionati e fondali curati. Consigliato!

Storia: 8,5
Disegni: 8,5.


4 commenti:

  1. Il tratto di Yuki Ando è davvero delizioso (sono andato un attimo in rete a cercare qualche immagine ^__), anche se personalmente non sono un grande fan dei racconti brevi, forse perché non mi è capitato di leggerne molti che mi siano piaciuti. Ma comunque, mai dire mai!
    Invece per quanto riguarda "HoukagoxPonytail" devo dire che leggere la trama mi ha fatto sorridere, perché mi ha ricordato situazioni assolutamente assurde tipiche da shojo :D
    Anche il tratto di Teko Tanaka è veramente grazioso e mi ispira, e poi a pensarci bene quel tipo di trama assurda può invece rivelasi molto intrigante se ben gestita! :)
    Concordo in pieno, infine, col tuo giusto e sacrosanto leggere "quel che te pare" senza stare a "essere fedeli" a una qualche scuola di pensiero.
    Baciotti e a prestissimo!

    p.s. ...scusa per l'email che non ti ho ancora scritto... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Orly ^___^

      per ""HoukagoxPonytail" è vero la situazione è un po' assurdo, ma mi è piaciuto molto proprio perchè non ci sono quelle lagne shoujo degli amori tra i banchi di scuola, le cottarelle, la rivale e gli altri clichè del caso.
      L'ho trovato un one shot comico e divertente.

      Vero, il tratto di Yuki Ando è davvero molto bello. A me invece le storie brevi, se fatte bene, mi piacciono molto. Ovviamente in un tomo con 6 storie brevi, stai certo che ci sarà quella riuscita meglio e quella che forse se non veniva pubblicata era anche meglio XD

      PS: per la e-mail me la scriverai se e quando avrai tempo/voglia don't worry just be happy :3

      Elimina
  2. Ogni tanto si trovano belle sorprese anche fra generi che non si leggono spesso :)
    Entrambe le mangaka hanno dei tratti molto carini, ma forse tra i due mi ispira di più il primo, a parte l'ultima storia molto soap opera improbabile xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ultima storia non è soap, quella piu' soap è "Sugar Coat" della ragazza che si innamora del cugino/insegnante.
      L'ultima, quelle delle gemelle, è un espediente usato dall'autrice per mettere in luce il disagio che una gemella omozigota puo' avere quando sua sorella si fidanza mentre lei, pur essendo d'aspetto uguale, non ci riesce.

      Elimina