martedì 3 maggio 2016

Mes lectures en français pt.6

"Dans un recoin de ce monde" [In un angolino di questo mondo] è un manga seinen di 3 volumi (2 volumoni per l'edizione francese), scritto e disegnato da Fumiyo Kouno.
E' una storia "cronologica", divisa in brevi capitoli (tipico della Kouno), che inizia dal 1934 per concludersi nell'immediato dopoguerra.
Suzu è una ragazzina nata e cresciuta a Hiroshima. La sua famiglia è composta da madre, padre, fratello maggiore e sorella minore.
Si mantengono vendendo e coltivando le alghe nori. Un giorno Suzu viene chiesta in moglie da una vecchia conoscenza, un bambino che aveva incontrato tempo addietro. Ora quel bambino è un bel giovane di nome Shusuke, che serva la patria facendo il militare. Suzu accetta la proposta e va a vivere a Kure, un paese che ha un porte militare non troppo distante da Hiroshima.
Così inizia la nuova vita della ragazza: dovrà occuparsi della suocera malaticcia ma di buon cuore e conoscerà la sorella di Shu, Keiko, ragazza dall'indole ribelle che ha a carico la piccola figlia Hiromi.
Con la guerra che incombe, gli allarmi aerei e i conseguenti disagi, la vita cambierà radicalmente.
Durante un attacco aereo terribile e una disattenzione che a Suzu costerà carissima, tutto sembrerà finire, ma l'audacia della nostra protagonista avrà il sopravvento su tutto l'orrore.
Quello che mi è piaciuto di questo  manga è il fatto che abbiamo una protagonista che praticamente non si piange quasi mai addosso, anche dopo dei gravissimi lutti e un altro fatto che non sto a raccontare per non spoilerare.
Anzi, sembra quasi che la Kouno abbia usato l'ironia per non cadere troppo nel dramma, regalando piccole perle.
E' sicuramente un buon fumetto e il premio Excellence Prize vinto nel 2009 è davvero molto meritato.
Da questo manga presto sarà tratto un film d'animazione, che non vedo l'ora di vedere.

L'edizione KANA è ottima, formato come al solito grande (15x21), e illustrazioni a colori iniziali.

Storia: 8,5
Disegni: 8,5
Edizione KANA: 10.



"Sans aller à l'école, je suis devenu mangaka" [Senza andare a scuola sono riuscito a diventare un mangaka], è un volumone unico di 300 pagine scritto e disegnato dal debuttante Shoichi Tanazono.E' una storia semi-biografica, molto delicata e sensibile.
Il piccolo Masa è un bambino timido e insicuro che dopo essere stato preso a schiaffi da un'insegnante, inizia a stare male e a non riuscire piu' ad andare a scuola. Il trauma subito lo porterà a fare visite specialistiche, ma non vi è una cura: il problema infatti è nella sua testa, "l'uomo nero" che vede nei suoi incubi e che non gli permette la mattina di andare a scuola non è reale. Anche dopo le scuse dell'insegnante [nervosa per una relazione finita...fossi nei genitori l'avrei presa a pugni...n.d.Caroline], Masa non riuscirà piu' ad integrarsi e quindi la madre inizia ad assumere vari insegnanti privati che vengono a fare lezione a domicilio.
Masa ha la passione per il disegno e in particolare per "Dragon Ball". Legge tutti i manga del Sensei Akira Toriyama e ama disegnare i vari personaggi dell'anime.
Ogni tanto la madre lo porta a scuola, ma il piccolo non riesce a durare piu' di una settimana.
Dopo l'incontro con una signora che conosce in persona il Sensei Toriyama, Masa deciderà di impegnarsi nel disegno, pur non continuando ad andare a scuola.

Ho trovato quest'opera assolutamente realistica e molto "sofferta". Non sarà stato facile per l'autore ricordare i suoi traumi infantili e metterli nero su bianco, alla portata di tutti. Perchè questo manga è appunto qualcosa di molto personale, e ti fa entrare subito in empatia con il piccolo protagonista.
Nel finale vediamo un Masa trentenne che disegna manga e si occupa di illustrazioni, rendendosi indipendente e levando cosi' un peso dal cuore dei genitori.
Alla fine volume c'è una postilla scritta da Akira Toriyama in persona.

L'ediziona Akata è molto buona, 13x18 con sovra copertina abbastanza fine (per cui meglio toglierla per non rovinarla durante la lettura) e una buona rilegatura (come ho detto prima, sono quasi 300 pagine).

Storia: 9,5
Disegni: 7,5
Edizione Akata: 8.



6 commenti:

  1. A questo giro mi ispirano tantissimo entrambi i titoli! Il secondo sembra essere molto personale e affronta un tema davvero importante. In Francia devo dire che hanno dei titoli davvero di nicchia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sono davvero entrambi molto meritevoli. La Francia mi piace perchè azzarda, con il volume unico di quell'autore poco conosciuto ad esempio...e ha fatto bene, perchè è davvero una lettura meritevole.
      Qui da noi sempre le solite minestre pre-riscaldate...e se ci sono titoli interessanti, escono col contagocce a causa di editori poco professionali.

      Elimina
  2. E niente, le tue "lectures en francais" sono sempre molto interessanti! Come ho già detto in altri commenti, Fumiyo Kouno mi piace moltissimo, e spero sempre in un suo ritorno in Italia (anche se in questo periodo di bimbominkiaggine strisciante sia alla planet che alla star la vedo dura!). Anche l'altro volume sembra interessante, anche se è meno nelle mie corde.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille :3 per ora cerco di orientarmi su volumi unici o mini serie, ma visto il futuro del mercato dei manga in italiano (non lo vedo affatto roseo, mi spiace dirlo...) penso che mi buttero' anche su serie vere e proprie. Certo , non sapro' dove metterli ma se voglio continuare a leggere qualcosa di interessante...Saranno quasi 3 settimane che non compro manga perchè non esce nulla di mio gradimento.

      Elimina
  3. Carissima Caroline, se i due volumi che recensisci fossero in italiano o in inglese, li ordinerei in questo stesso momento! Mi attirano moltissimo per tematiche e trovo le copertine semplicemente deliziose!
    Ma dio mio il francese... :(((
    Non credo di farcela, e non sto facendo il "finto-modesto", è che il mio francese è inesistente, l'ho studiacchiato un po' qualche anno fa, ma non lo frequento da almeno undici anni e ho appena fatto la prova con un volume in francese che mi hanno da poco regalato... e madò, nonci capisco quasi un tubo... :(
    Peccato peccatissimo, però...
    Ciao ciao e a prestissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Orly!
      Se ti puo' interessare il primo titolo lo trovi in scans in inglese, completo.
      L'altro titolo è un vero gioiellino, mi ha sorpresa molto in senso positivo.
      Non mi aspettavo di imbattermi in qualcosa di cosi'...toccante! Spero verrà tradotto in lingue comprensibili per tutti XD
      Un abbraccio forte e buon week end ;)

      Elimina