mercoledì 5 luglio 2017

"E.S.P. - Attenti! Sono un Esper!" di Kiminori Wakasugi

“E.S.P. Attenti! Sono un Esper!” è un seinen manga pubblicato da Kiminori Wakasugi a partire dal 2009 e che consta di 8 volumetti.
In Italia è arrivato grazie a Goen che dopo un parto podalico per pubblicare i primi volumi (tra il primo e il secondo c’è l’abisso spazio/temporale di un anno di distanza), si è poi data una mossa e ha pubblicato i restanti volumetti in tempi umani.

Protagonista di questa strampalata vicenda è Yoshiro, un ragazzo delle superiori che vive in una cittadella di campagna, Notsu.
Yoshiro è conscio di aver dei poteri di telepatia, se indirizzato “sulla giusta frequenza” riesce infatti a leggere i pensieri delle persone.
Piu’ che altro è interessato a leggere i pensieri di Sae, una ragazza arrivata dalla capitale, molto carina e all’apparenza socievole.
Il nostro protagonista occhialuto spesso frequenta il bar/ristorante “Sea Horse” dove lavora Teru, un uomo di mezza età molto attratto dalle ragazze, un pervertito che usa i suoi poteri di telecinesi per far alzare le gonne delle donne, rubare giornaletti porno e via dicendo.
Ebbene si, anche Teru ha un potere e non sembrerebbe l’unico…Pure l’ingrifato Enomoto, buono a nulla del club di basket, scopre di avere il potere del teletrasporto….il problema è che quando lo fa, perde anche TUTTI gli indumenti e rimane irrimediabilmente nudo.
A scuola inizia a scatenersi il panico, perché Enomoto sfruttando il suo potere entra negli spogliatoi delle ragazze ed inizia a teletraspotarsi davanti loro con il suo “gingillo” ben in mostra.

Dopo che Yoshiro scopre che questi due individui hanno dei poteri, va un po’ in depressione perché sperava di incontare altre persone come lui per motivi piu’ seri e nobili.
Il nostro protagonista fa poi la conoscenza di Miyuki, una ragazza incline alla violenza che come lui ha il potere della telepatia.

Intanto a Notsu arrivano un certo professor Asano scortato da una procace collega, che è alla ricerca di persone che dopo l’eclissi lunare e l’allineamento dei pianeti (detto Planet Waves) cui l’ultima volta ha avuto luogo 200 anni prima in Minnesota (U.S.A.), hanno sviluppato dei poteri E.S.P.

Iniziano cosi’ i colloqui, per capire i motivi di questi poteri e il loro uso (non tutti sono
contenti di averli, ad esempio Miyuki odia dover captare quello che pensa la gente piu’ disparata) e facciamo la conoscenza di altri ragazzi: Kenji, che se chiude gli occhi diventa invisibile; Yuji con la vista a raggi X; e infine un’aspirante rock star con il potere della guarigione…ma per far guarire la persona ferita deve fare una puzzetta, prendere con le mani l’olezzo e metterlo sopra la parte interessata.
Non tutti pero’ sono mossi da buone intenzioni: Kenji ad esempio odia il mondo, e tramite un forum fa la conoscenza di Kiminori, un neet (ragazzo senza lavora, che non studia e non  si rende utile alla società), che si vanta di aver un potere straordinario: decapitare e ferire le persone solo con un gesto della mano.



Usando Kiminori, Kenji vuole ammazzare Yoshiro poiché con i suoi poteri da telepate, è la persona piu’ pericolosa (potrebbe infatti leggere i suoi pensieri e quindi il suo piano). Kenji vuole infatti ammazzare tutti coloro che hanno i poteri E.S.P. e anche la sua famiglia.
Accordato il piano, il ragazzo e Kiminori decidono il da farsi quando vedono Yoshiro parlare con Sae. Sae le spiega che suo padre è proprio quel professore Asami che studia gli E.S.P., che non è contenta della sua vita visto che si ritrova sempre in viaggio a causa del lavoro del padre e che fondamentalmente si sente sola.
Proprio sul piu’ bello arrivano Kenji e Kiminori, che non possono essere visti (Kenji se infatti tocca la persona accanto a lui, la rende automaticamente invisibile).
Cosa succederà? Dopo i primi 2 volumi piuttosto demenziali e comici, dal volume 3 l’impronta del manga si fa piu’drammatica e un po’ noir (pur ovviamente non tralasciando le varie scene comiche). L’arrivo dei due villains dà una scossa alla storia, che si fa piu’ interessante anche perché Kenji ruba un fascicolo del professor Asami dove sono segnate tutte le persone del paese con poteri E.S.P. (e facendo così la conoscenza dell'altrettanto psicopatico Shintaro, col potere di incendiare tutto).

Tra comicità e momenti piu’ seri, “E.S.P. Attenti! Sono un Esper!” è sicuramente un bel manga che strappa moltissime risate ma che fa riflettere anche sulla smania di potere e sul senso di esclusione.

L’edizione Goen è molto buona, con sovra copertina e un’ottima traduzione. Sono assenti pagine a colori, ma immagino fossero non presenti anche nel tankobon originale.

I disegni di Kiminori Wakasugi a me personalmente non piacciono molto. In particolar modo le donne sono disegnate davvero male, specie i volti. Ottime invece le proporzioni fisiche, piu’ carante il lato “fashion” (LOL) dove il poco cast femminile è raffigurato per lo piu’ con l’uniforme scolastica o la tenuta da lavoro.
Mi sono piaciuti anche i vari sfondi, curati al punto giusto.

Otto volumi che scorrono via veloci, anche grazie ai vari cliffhanger presenti alla fine dei volumi centrali, che invogliono molto la lettura.
Consigliato a chi si vuole fare grasse risate, pur non rinunciando a tematiche piu’ serie.


Storia: 7,5
Disegni: 6,5
Edizione Goen: 8.5


9 commenti:

  1. Caroline svela i suoi altarini! XD
    In effetti non pensavo fosse il tuo genere, quindi il fatto che ti sia piaciuto raddoppia la mia curiosità!
    Questo mangaka non mi aveva proprio convinta con DMC, ma dato che in ESP c'è una trama un po' più lineare e articolata, immagino ci siano meno problemi di ripetitività :)
    I disegni vedo che sono rimasti un po' la sua croce però... XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah si, ogni tanto XD

      Neanche a me era piaciuto DMC. Non per la volgarità di certe battute, ma per la ripetitività di certe situazioni. Alla fine 10 volumi erano anche troppi, la metà bastava e avanzava.

      Qui ovviamente c'è piu' azione visto il contesto e la trama è articolata decisamente meglio^^.

      Elimina
  2. Ricordo quando il manga è stato annunciato... l'avevo catalogato sotto "se quando esce non ho molte serie in corso, potrei dargli un'occhiata"; il problema è che ho SEMPRE millemila serie in corso, quindi ho passato.
    Dalla tua recensione capisco che meriterebbe una possibilità, ma al momento per me è meglio non mettere altra carne al fuoco!
    Baci 😘😘😘😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io pensavo non potesse piacermi, specie dopo la delusione di DMC. Poi leggendo commenti su un forum, il fatto che la storia ad un certo punto cambia registro, mi ha fatta incuriosire. Ho aspettato che GOEN lo terminasse e l'ho recuperato. Alla fine non me ne sono pentita, per passare il tempo è una lettura piu' che buona.

      Elimina
  3. -ma non pensavo fosse così, ma quasi quasi lo provo! Il comico grottesco è la mia guilty peasure... ma ci sto seriamente pensando... hai capito la Goen?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comico, trash, demenziale ma con una storia lineare e anche dei momenti drama. L'ho ordinato tutto una volta completo, con Goen si sa meglio essere cauti.
      Cmq una gradevole sorpresa, specie dopo la delusione della sua serie piu' famosa (che avevo rivenduto).

      Elimina
  4. Sembra molto divertente e al contempo interessante... al momento non potrei permettermi di recuperarlo, però, in futuro, potrei farci un pensierino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è sicuramente una lettura per farsi due risate pero' la trama non è banale. Se ti interessa su Amazon l'ho trovato un po' scontato (al posto di 5,95 a volume l'ho pagato 5,10 mi pare).

      Elimina
  5. Ciao, ti ho assegnato un premio :)
    se vuoi vederlo passa da me, questo è il link: http://tantononimporta.blogspot.it/2017/07/liebster-award-2017.html

    RispondiElimina