venerdì 19 gennaio 2018

"Tokyo, amour et libertés" di Kan Takahama

Questa storia è "spalmata" in tre periodi  diversi: il 1927, il 1942 e il presente.
Ishin è uno scrittore che scrive racconti erotici per una rivista, che all'epoca riesce a superare la censura. Suo spalla e amico è Eijiro, uomo  piu' anziano affiliato  al socialismo. Entrambi  sono alla ricerca di "nuove  esperienze" da  pubblicare nella rivista che Eijiro dirige , una rivista dove la sessualità viene esplorata da diverse angolazioni.
Anche se non è malaccio, l'inizio della storia manca di mordente e sembra che a  tutto manchi "una direzione",con quei due personaggi che vanno alla ricerca di  donne con cui intrattenersi per poi studiare le varie "fasi" dell'incontro e trascriverle su rivista.
Detto questo, Ishin vagando per Shinjuku (quartiere del piacere della capitale) in cerca di "ispirazione", un giorno decide di frequentare un corso di pittura con modelli nudi e ha un colpo di fulmine  per Aki, bellissima mezzosangue che fa la modella per sbarcare il lunario.

Col  passare dei  mesi, la rivista per cui  lavorano i due è vittima della censura, e cosa ancora piu' grave, mentre Aki si trova al  lavoro, tutte le persone dentro la  sala di pittura vengono arrestate per presunti collegamenti con i socialisti.
Un colpo di fortuna pero' arriva, poichè Ishin scopre che l'ufficiale addetto al caso è niente  poco  di meno di  suo zio. Quest'ultimo gli rileva che un fratello del nostro protagonista è morto per  tubercolosi e che l'altro si  è ammalato. Se Ishin tornerà ad Osaka (sua città  natale) dalla madre, vedova da tempo e lascerà per sempre Aki  (che è figlia di una prostituta e di uno spagnolo), lui la libererà.
A questo spiacevole bivio, Ishin decide di partire per Osaka chiedendo a Eijiro di dire ad Aki, una volta uscita di prigione, che è tornato al suo paese natale con un'altra donna.
Una volta ad Osaka pero' Ishin s'imbatte proprio in Aki, che non ha mai  creduto alla scusa dell' "altra donna" e i due ricominciano a vivere insieme.

Ma ormai siamo nel 1942, la guerrà è al suo "fulcro" ed Ishin è chiamato alle armi...
L'azione poi si sposta ai giorni nostri  dove Yaeko, nipote di Ishin e Aki parla della storia dei suoi nonni a Takahashi, un ragazzo che la  corteggia.  
Cosa sarà successo  una volta finita la guerra?

"Tokyo, amour et libertés" è  per certi versi interessante perchè fa  scoprire al  lettore i vari problemi culturali, politici e sociali dell'epoca. L'autrice alterna leggerezza ad argomenti piu' seri come la  mobilitazione degli uomini durante la Seconda Guerra Mondiale sempre  con umorismo e finezza.

Le tavole di Kan Takahama sono proprio belle, sembra di vedere delle vere e proprie foto! Tre  quarti del  manga sembrano interamente disegnati a colori e successivamente stampati in bianco e nero. 

L'edizione Glénat è pregevole,formato ottimo (15x21) sovra copertina e tre pagine a colori all'inizio dell'albo stampate molto bene. Il prezzo è di 10,75€.

Un'opera che dopo un "disorientamento" iniziale diventa via via piu' avvincente con lo scorrere dei capitoli.
Consigliato a chi ama le storie ambientate nella prima parte del novecento fino  all'immediato dopo guerra  (il capitolo sul "presente" è relativamente breve).

Storia: 7,5
Disegni: 9
Edizione Glénat: 10.

4 commenti:

  1. Mi piacciono le ambientazioni storiche, come sai, quindi titoli del genere mi incuriosiscono sempre ^^

    Ps: All'inizio del post ti è scappato un "erotichi" XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie :* ovviamente anche se rileggo tre volte, certi refusi mi saltano!

      Si infatti quest'autrice sembra molto a suo agio con ambientazioni storiche. Volevo dirti che "L'ultimo volo della farfalla" è stato annunciato da Dynit <3

      Elimina
  2. Molto interessante anche questo titolo della Takahama da tenere d'occhio ;)

    RispondiElimina