sabato 4 gennaio 2020

Premio "My Cup of Tea 2019"



Un altro anno e passato, ed eccoci quindi arrivati alla sesta edizione del premio "My Cup of Tea". Questo premio è nato un paio di anni fa, con lo scopo di celebrare non l'opera più bella dell'anno di riferimento (troppo facile) ma piuttosto, quella che più vi ha sorpreso, contro ogni aspettativa e pregiudizio .  Per opera intendo qualsiasi cosa: fumetto, serie tv, film, libro, e quant'altro (ad esempio, volete dare la tazzina ad un blog? Potete farlo!) . E potete fare anche premiazioni multiple, per ogni tipologia (quindi un film, una serie tv e così via). Non ci sono scadenze, cari amici blogger, ma se partecipate fatemelo sapere. E se non avete voglia di scrivere un post sul vostro blog, assegnate le vostre tazzine nei commenti qui sotto! 


Manga:  qui è facile, vincono la tazzina i due volumi di Asumiko Nakamura "Le Theatre de A et de  B". Il genere gothic-lolita proprio non fa per me, e in  tutti questi volumi c'è una forte componente "visiva" di questo tipo, ma le storie sono talmente belle che me ne sono innamorata...I disegni poi, splendidi come al solito, mi hanno aiutata ad affrontare "l'avversione" verso questo genere di personaggi. Il manga è stato pubblicato in italiano nella collana "Showcase" di Dynit. 




Libro: per la categoria "libro" mi viene facile scegliere "Di notte sognavo la pace" di Carry Ulreich. E' una sorta di "Diario di Anne Frank" (anche Carry è olandese) ma con un destino ben diverso. Carry infatti sopravvive e andrà poi a vivere in Israele.
Perchè la tazzina a questo libro? Perchè pensavo fosse  monotono, come  lo sono molti altri diari. D'altra parte il mondo di Carry era dapprima casa sua, e poi solo la casa dei cattolici che l'ospitarono (ovviamente rischiando la vita. E non solo, ospitarono anche i genitori e la sorella maggiore).
Invece praticamente mi sono ritrovata di fronte ad  un  romanzo, non mi sono mai annoiata (così come  ovviamente non mi aveva mai annoiata "Il diario di Anne Frank"). Insomma, tutto  il libro è andato al di là delle mie aspettative.



Anime: grazie a Netflix, ho potuto vedere "Carole & Tuesday". Mi piacciono molto gli anime dove ci sono cantanti o gruppi ("Nana" ma anche, andando al vintage "Kiss me  Licia", "Ciao Sabrina" e via dicendo...basta senno' piango).
E allora direte, perchè diavolo hai dato la tazzina a quest'anime? Semplicemente perchè è comunque un  anime futuristico (anno 2050. Tra trent'anni...neanche poi tanto^^), ambientato su  Marte. E chi mi conosce, sa che non apprezzo molto queste cose. Per me, piu' una cosa è realistica, meglio è. Pero' devo dire che mi è  piaciuto quasi fin da subito. La colonna sonora è carina, ma non è un capolavoro (siamo lontanissimi da "Nana") il chara design è semplicemente magnifico perchè è opera del mangaka Eisaku Kubonouichi, tristemente inedito in Italia (ma va?).

Anche le animazioni mi piacciono molto. Sul doppiaggio non posso dire molto, l'ho visto in originale con i subs. Ci sono i soliti svarioni nelle pronunce inglesi , per fortuna le canzoni sono cantate in inglese da cantanti non  giapponesi (senno' sarebbe stato a dir poco comico, per noi occidentali).
La serie, oltre alla  musica, affronta svariati argomenti attuali: l'immigrazione (profughi della Terra che vanno su Marte), la politica e diversi personaggi LGBTQ. 


Serie TV: beh qui è facile, "The Witcher". Non le avrei dato due centesimi, il genere fantasy non è esattamente il mio preferito ma spinta dalla curiosità di vedere "ben altro" di Henry Cavill, alla fine mi sono vista tutti gli episodi in poche serate, la serie non è esente da difetti sia chiaro (salti temporali un po' improvvisi in primis) ma l'ho vista con molto piacere. Peccato che bisognerà aspettare il 2021 (si dice autunno) per la seconda stagione.




10 commenti:

  1. Grazie per aver partecipato! I due volumi della Nakamura sono proprio bellini, ma molte storie le avevo lette quindi non è stata proprio una sorpresa.
    Storia triste:quest'anno ho visto e letto talmente poco che non saprei proprio cosa premiare fra le serie TV e i libri... Speriamo in un 2020 più ricco su questo fronte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te 💕 si spero riuscirai a guardarti tante serie trash e a leggere più libri , purtroppo so che il tempo è quello che è!

      Elimina
  2. Carole & tuesday è davvero bello! È per me una di quelle serie comfort che mi riappacifica col mondo.
    Anchi'o ho divorato the witcher in un paio di giorni, la Yennefer sgorbia mi ha conquistato da subito!

    La mia tazzina l'ho data a "il convento dei dannati" prova a dargli un'occhiata se riesci.

    P.S. Ciao sabrina! Ma cos'hai tirato fuori... Lo vedevo alla mattina prestissimo, quanti ricordi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaah "Ciao Sabrina" classico cartone infarcito di dramma che a noi piace tanto, purtroppo o l'hanno replicato poco o semplicemente lo facevano in orari poco consoni.

      Yennefer sgorbia VS Yennefer bona, è tutto dire.

      Elimina
  3. Carole & Tuesday è nella mia lista.. spero di vederlo al più presto. L'ambientazione futuristica mi lascia perplessa ma tutti ne parlano bene. :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ci sono passata sopra io, penso ci potranno passare tutti XD

      Elimina
  4. Carole & Tuesday lo devo proprio recuperare! Al contrario io non amo molto gli anime musicali, ma di questo me ne hanno parlato così bene che farò uno strappo alla regola. Anche perché appunto le canzoni le cantano dei professionisti e non dei doppiatori messi lì giusto per.

    The Witcher dovrei provarlo appena ho un po' di tempo, ma visto che la seconda uscirà nel 2021, non mi metto troppa fretta ahah

    Le theatre è nella mia lista di recuperi >-< anche se molti racconti li ho già letti e mi erano piaciuti molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si vero, del "Theatre" me lo dissi pero' boh c'era qualcosa che non mi convinceva....Invece mi sono proprio ricreduta ^__^
      Vero, quando cantano professionisti è un altro paio di maniche (anche NANA ovviamente, è tutto cantato da cantanti vere e proprie).
      The Witcher sento che lo adorerai <3

      Elimina
  5. Nikki Benz: Porn star sues Brazzers over alleged sexual assault in unscripted scene:
    Porn Sex Collection & Hottest Naked Women Sex Ms Benz, whose real name is Alla Montchak, alleges she was “struck on the face, head and breasts hard enough to cause her to bleed” on a shoot which took place...
    Porn Sex Collection & Hottest Naked Women Sex
    Porn Sex Collection & Hottest Naked Women Sex

    RispondiElimina